mercoledì 11 agosto 2010

microspie audio video per spiare Siniscalco

MANAGER SPIATO IN UFFICIO: WALTER BURANI A PROCESSO
"La vicenda del gruppo Mariella Burani diventa una sorta di spy-story. Ai problemi economici, infatti, si aggiungono nuovi guai giudiziari per Walter Burani, a capo di una galassia imprenditoriale che ha il suo centro in Mariella Burani Fashion Group (Mbfg): è stato rinviato a giudizio a Milano con l'accusa di interferenze illecite nella vita privata.

Secondo le accuse del pm milanese, Walter Burani registrava e filmava, con telecamera e registratore nascosti in ufficio, Andrea Siniscalco, l’amministratore delegato di Greenvision ambiente (fino al luglio 2008). Sembra che Burani non si fidasse più dell'ad della società, quotata in Borsa, della quale Walter Burani è presidente e Mbfg detiene la maggioranza delle azioni.

In base alle accuse, Burani sospettava Siniscalco di infedeltà professionale e avrebbe commissionato al personale della società di intercettazioni Italcons «l'installazione abusiva all’interno dell’ufficio di quest’ultimo di strumenti di registrazione audio e video» e in particolare, come si legge nel decreto di citazione firmato dal pubblico ministero Maurizio Romanelli, «di una telecamera munita di microfono collegata con un registratore».
Il processo, che comincerà il prossimo 10 novembre davanti ai giudici della nona sezione penale di Milano, vede imputate altre 7 persone, fra cui un dentista milanese accusato di aver «monitorato» con 11 telecamere pazienti e dipendenti del suo studio e Vittorio Bosone, amministratore di fatto della Italcons ed ex titolare della Ies (ora fallita), società conosciute per aver fornito personale ed attrezzature per le intercettazioni agli uffici giudiziari di tutta Italia."

Fonte: gazzettadiparma.it

Nessun commento:

Posta un commento