venerdì 13 agosto 2010

microspie genova il tradimento: si impazzisce anche per questo

Spyproject on line sede Toscana vendita e progettazione di sistemi di microspie, rilevatori, ambientali, microspie gsm, bonifiche, audio videosorveglianza, microregistratori e tutti i nostri prodotti possono essere realizzati a richiesta su misura alle vostre esigenze si realizzano telecamere occultate in qualsiasi tipo di oggetto e con diversi tipi di trasmissione dati e immagini visita il sito cliccando sulla barra del menù la categoria di interesse o contattaci per una richiesta un preventivo gratuito a info@spyproject.com oppure chiamando il 328 1566225

_________________________________ Notizia________________________________


«Impazzito per il tradimento di Mara». Letteralmente. Aveva sillabato le parole, impazzito e letteralmente, nel rivelarlo agli amici, l’amante di Fabrizio Bruzzone, l’impiegata del tribunale di Genova, di 28 anni, che si trova in vacanza in Sicilia e che gli investigatori stanno aspettando con trepidazione per raccogliere forse il tassello più importante dell’intera storia.  Sarà lei a chiarire nel profondo lo stato d’animo con il quale il maresciallo omicida ha vissuto i giorni che hanno preceduto il delitto. A fornire una chiave di lettura per l’odio che ha mosso la mano del quarantenne al punto da sferrare undici coltellate al torace e alla schiena, prima di vibrare il colpo di grazia alla gola della moglie, Mara Basso, 38 anni, commessa al supermercato Basko di via Martiri della Libertà, a Pegli.  A cinque giorni dal massacro di via Vespucci, il quadro si sta delineando nei dettagli. Anche se il sostituto procuratore Pier Carlo Di Gennaro, titolare delle indagini affidate ai carabinieri del nucleo investigativo, ancora si trova al bivio. Sarà lui a dover scegliere se contestare la premeditazione, portando la pena potenziale fino alla soglia massima dell’ergastolo, o considerare l’omicidio come un’esplosione improvvisa di follia, e ipotizzare una condanna decisamente più mite.

fonte ilsecolodecimonono

Nessun commento:

Posta un commento